Demanio e Patrimonio Pubblico

Archivio Completo

Area EDILIZIA Sentenze e commenti

Una mera ispezione catastale e una verifica presso il sistema di anagrafe tributaria non sono sufficienti ai fini della determinazione della modificazione della destinazione d’uso di un immobile

L'accatastamento rappresenta una classificazione di ordine tributario, che fa stato a quegli specifici fini, senza assurgere a strumento idoneo - al di là di un mero valore indiziario - per evidenziare la reale destinazione d'uso di singole porzioni immobiliari e della relativa regolarità ... Segue

Un piazzale ricaricato con stabilizzato di cava e frantumato di asfalto, su un lotto di terreno recintato di circa mq. 7.000, adibito a deposito stagionale dei camper della clientela a supporto di un'attività economica sé inconciliabile con la destinazione agricola dell’area

Un piazzale ricaricato con stabilizzato di cava e frantumato di asfalto, su un lotto di terreno recintato di circa mq. 7.000, adibito a deposito stagionale dei camper della clientela a supporto di un'attività economica sé inconciliabile con la destinazione agricola dell’area. ... Segue

Archivio Completo

Area URBANISTICA

Le osservazioni presentate dai privati all'atto di adozione di un nuovo strumento di pianificazione del territorio costituiscono sempre meri apporti collaborativi

Per consolidata giurisprudenza, le osservazioni presentate dai privati all'atto di adozione di un nuovo strumento di pianificazione del territorio costituiscono sempre, e non a seconda del loro contenuto, meri apporti collaborativi, in funzione di interessi generali e non individuali, per cui l'Amministrazione può semplicemente ... Segue

Quali motivazioni per le scelte urbanistiche?

Come è noto, in sede di adozione degli strumenti urbanistici, l'amministrazione comunale non è tenuta ad una particolareggiata motivazione in ordine ad ogni singola scelta urbanistica effettuata con il nuovo strumento di pianificazione, anche laddove la nuova scelta si discosti dalle destinazioni impresse al territorio dal precedente ... Segue

La destinazione di un’area a verde agricolo non implica necessariamente che la stessa soddisfi in modo diretto e immediato interessi agricoli

Secondo la consolidata giurisprudenza, le scelte riguardanti la classificazione dei suoli sono sorrette da ampia discrezionalità e in tale ambito la posizione dei privati risulta recessiva rispetto alle determinazioni dell’Amministrazione, in quanto scelte di merito non sindacabili dal giudice amministrativo, salvo che non siano inficiate ... Segue

Archivio Completo

Giurisprudenza

Archivio Completo

Normativa e Prassi

Archivio Completo
Visualizza tutto
Visualizza tutto
Visualizza tutto
Visualizza tutto
Visualizza tutto