Demanio e Patrimonio Pubblico

Archivio Completo

Area EDILIZIA Sentenze e commenti

La realizzazione di impianti di telecomunicazione è subordinata soltanto all'autorizzazione prevista dall'art. 87 del d.lgs. n. 259 del 2003, che pone una normativa speciale ed esaustiva che include anche la valutazione della compatibilità edilizio - urbanistica dell'intervento

Secondo la giurisprudenza consolidata, in base alla procedura delineata dall'art. 87 comma 9 del d.lgs. 1º agosto 2003 n. 259, il decorso del termine di 90 giorni dalla presentazione dell'istanza di installazione di un impianto di telefonia mobile e la mancanza di un provvedimento di diniego comunicato ... Segue

Archivio Completo

Area URBANISTICA

L'approvazione di un piano attuativo di iniziativa privata non è un atto dovuto, ancorché il medesimo risulti conforme al piano regolatore generale

L'approvazione di un piano attuativo di iniziativa privata non è un atto dovuto, ancorché il medesimo risulti conforme al piano regolatore generale, perché, sussistendo un rapporto di necessaria compatibilità ma non di formale coincidenza tra quest'ultimo e i suoi strumenti attuativi ed essendovi una pluralità di ... Segue

L'adozione di una variante al piano regolatore generale non deve essere necessariamente preceduta dalla comunicazione di avvio del procedimento ai soggetti interessati

Secondo il costante insegnamento giurisprudenziale, ai sensi dell’art. 13, L. n. 241 del 1990, “ l'adozione di una variante al piano regolatore generale, in quanto provvedimento di pianificazione generale, non deve essere necessariamente preceduta dalla comunicazione di avvio del procedimento ai soggetti interessati ” (Cons. Stato, ... Segue

L'esistenza di una precedente diversa previsione urbanistica non comporta per l'Amministrazione la necessità di fornire particolari spiegazioni sulle ragioni delle differenti scelte operate

Come costantemente affermato dalla giurisprudenza, “ l'esistenza di una precedente diversa previsione urbanistica non comporta per l'Amministrazione la necessità di fornire particolari spiegazioni sulle ragioni delle differenti scelte operate, anche quando queste siano nettamente peggiorative per i proprietari e per le loro aspettative, ... Segue

La variante di uno strumento urbanistico primario che imprime una nuova destinazione ad aree già urbanisticamente classificate necessita di un’apposita motivazione soltanto se le classificazioni preesistenti siano assistite da specifiche aspettative

La variante di uno strumento urbanistico primario che imprime una nuova destinazione ad aree che sono state già urbanisticamente classificate per effetto della strumentazione urbanistica previgente necessita di un’apposita motivazione soltanto se le classificazioni preesistenti siano assistite da specifiche aspettative in capo ai rispettivi ... Segue

Archivio Completo

Giurisprudenza

Archivio Completo

Normativa e Prassi

Archivio Completo